LA PACE SOFFIA FORTE (26 gennaio 2014)

L’Azione Cattolica dedica il mese di gennaio alla riflessione sulla Pace, ispirata dal messaggio che il Papa invia per la celebrazione della Giornata Mondiale della Pace (il 1° gennaio) ormai da quasi cinquant’anni.

L’ACR, in particolare, si è quest’anno soffermata a riflettere sulla situazione di Haiti, un territorio e una popolazione devastati circa tre anni fa da catastrofi naturali che hanno determinato danni irreparabili. Il Centro Nazionale, insieme al CSI, vuole costruire e attrezzare alcuni luoghi messi a disposizione dalle Autorità di Haiti, al fine di regalare a questi bambini e a questi ragazzi dei luoghi di gioco, di sport, di incontro, di relazione, luoghi distrutti che tornano a vivere e a far sperare.

Il simbolo di questo Mese della Pace è un aquilone, ad indicare la voglia di gioco e di spensieratezza, diritto fondamentale dei bambini e dei ragazzi. In questo mese, i ragazzi, in modo particolare, si sono fermati a riflettere sulla necessità di pensare a delle regole che non facciano sentire nessuno escluso dal gioco, perché lo slogan dell’anno (“Non c’è gioco senza Te!”) li invita a riflettere sulla necessità di coinvolgere tutti – coetanei, giovani e adulti – nella gioia piena dell’incontro con Cristo.

È proprio per questo che domenica 26, dopo aver partecipato insieme alla Santa Messa, i ragazzi dell’ACR insieme alle loro famiglie e ad alcuni giovani ed adulti di AC hanno vissuto un momento di festa e di gioco, nello spirito di gioia e condivisione sul quale hanno riflettuto.

A decorare l’auditorium parrocchiale, luogo della festa, gli aquiloni che i ragazzi avevano preparato durante gli incontri precedenti perché “la Pace ha le caratteristiche del vento, invisibile, in costante movimento, impetuosa o silenziosa, capace di arrivare dovunque e di stravolgere le carte in tavola”.

Francesco Chicchiriccò