Feste patronali 2020

Come già spiegato ampiamente durante le celebrazioni festive e feriali di questi giorni, anche per le feste patronali è necessario notificare la propria partecipazione alle messe che saranno celebrate nella chiesa di San Michele Arcangelo, e in particolare quelle vespertine del 26 e del 27 luglio.

In considerazione della prevedibile richiesta nei giorni della festa, abbiamo predisposto diversi strumenti on-line per la notifica.

Clicca qui per accedere alla notifica per le Messe di sabato 25 luglio, ore 21.00, San Rocco; domenica 26 luglio, ore 8.00 e ore 10.00, San Michele Arcangelo.

Clicca qui per accedere alla notifica per la Messa nei Primi Vespri di San Pantaleone, con l’intronizzazione della venerata immagine del santo (domenica 26 luglio, ore 19.00: posti disponibili 120, i primi 60 saranno sistemati in chiesa, gli altri 60 nella cripta di San Pantaleone).

Clicca qui per accedere alla notifica per la messa nei Secondi Vespri di San Pantaleone, celebrata in piazza Umberto I (lunedì 27 luglio, ore 19.30: posti disponibili 200, solo chi prenota avrà il posto a sedere).

Per le Messe del 26 e della sera del 27 luglio si potrà notificare solo la presenza di una persona alla volta, indicandone il nome e il cognome, per renderle identificabili da parte di chi garantirà il servizio d’ordine.

Per le sante messe della mattina del 27 luglio (ore 8.00, 9.00, 10.00. 11.00) e del 28 luglio (10.00 e 18.30) non sarà necessario notificare la propria presenza.

Si prega di attenersi scrupolosamente alle indicazione che i volontari della Protezione Civile (all’esterno della chiesa) e i confratelli (all’interno della chiesa) daranno a tutti coloro che parteciperanno alle liturgie delle feste patronali: il loro lavoro è preziosissimo per garantire un ordinato svolgimento delle celebrazioni secondo le norme di tutela della salute di tutti.

Cento anni fa nasceva don Vincenzo Pizzica, il parroco che ha cambiato Miglianico

La gratitudine della cittadinanza non si è mai affievolita, a 15 anni dalla morte del sacerdote che fondò la Cantina Sociale, costruì due chiese e ampliò quella storica, ricostituì la società sportiva, fu artefice di iniziative sociali e culturali per 55 anni.

Al nostro caro don Vincenzo… nel centenario della sua nascita terrena

Nella significativa ricorrenza del centenario della nascita di don Vincenzo, abbiamo voluto rendergli omaggio con la realizzazione di questo video, come segno di affetto e gratitudine per la sua lunga e indimenticabile vita sacerdotale un mezzo a noi.

Pubblicato da Azione Cattolica Miglianico su Martedì 16 giugno 2020
Continua a leggere Cento anni fa nasceva don Vincenzo Pizzica, il parroco che ha cambiato Miglianico